mercoledì 21 marzo 2012

Pasta con i broccoli

Un ragù gustoso e sfizioso che preparo spesso per pranzo è il ragù con i broccoli; grazie all’aggiunta delle acciughe e del pan grattato assume una consistenza tutta particolare.
Consiglio di condire con questo sugo della pasta corta, come fusilli o pennette.


Pasta con i broccoli

Ingredienti:

Un broccolo ca. 200 gr
Uno spicchio d’aglio
3 filetti d’acciuga
Un pizzico di peperoncino
Un cucchiaio colmo di pan grattato
Olio q.b.

Procedimento:

Ridurre lo spicchio ad un trito e soffriggerlo in un filo d’olio, quindi aggiungere le acciughe tritate e i broccoli precedentemente lessati; far soffriggere il tutto per 10 minuti a fuoco moderato e infine aggiungere il pane grattugiato mescolando bene.
Dopo aver cotto la pasta, riversarla, scolata , nella padella con il sugo e farla insaporire.


domenica 18 marzo 2012

Risotto allo spumante




Oggi ho cucinato insieme ad Elena, il menù che abbiamo creato prevede tra l’altro:
Risotto allo spumante;

Cominciamo con il risotto

Ingredienti per 5 persone:

Gr. 350 di riso Gallo
Cipolla q. b.
Olio q.b.
1 bottiglia di spumante Maximilian I

Procedimento:

Dopo aver tritato finemente la cipolla l’abbiamo fatta imbiondire in alcuni cucchiai di olio; abbiamo aggiunto il riso e l’abbiamo fatto cuocere con lo spumante.
Per finire abbiamo unito, per mantecare, una noce di burro e Parmigiano Reggiano.




Torta philadelphia

La torta philadelphia assomiglia molto ad una classica cheesecake, solo che risulta meno alta e senza la base biscottata. Io la ricopro con marmellate non troppo dolci, per contrastare l’impasto zuccherino, come la marmellata di frutti di bosco o di mirtilli.



Ingredienti:

300 gr di ricotta
200 gr di philadelphia
4 uova
3 cucchiai di farina
250 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
la scorza di un limone grattugiata
1 cucchiaio di succo di limone
Marmellata q.b. per ricoprire la torta
Un cucchiaino di lievito

Procedimento:



Separare gli albumi dai tuorli e sbattere questi ultimi con lo zucchero, fino a che non risulteranno chiari e spumosi. Aggiungere la ricotta, il philadelphia, la farina, la scorza grattugiata e il succo del limone e la vanillina. Montare gli albumi a neve ben ferma e unirli delicatamente al composto.
Versare il tutto in una teglia foderata con carta da forno. Cuocere la torta a 170° per circa 50 minuti, finchè si è formata una crosticina.
Quando il dolce è ben freddo, ricoprirlo di marmellata.


sabato 17 marzo 2012

Cartoccio di pollo e porri

Ecco un secondo piatto che fa sempre la sua figura…il cartoccio di stagnola, infatti, garantisce una tenerezza e una succosità incredibile alla carne, che cuoce in forno ma rimane morbida, con un profumo tutto particolare grazie al limone, al timo e ai porri.


Cartoccio di pollo e porri

Ingredienti:

3 fettine di petto di pollo
Mezzo limone non trattato
3 rametti di timo fresco
Un mazzetto di erba cipollina
2 porri
Sale e pepe
Olio q.b.
Burro

Procedimento:

Lavate il limone e tagliatelo a fette sottili. Tagliate un porro a striscioline e uno a rondelle, quindi sbollentateli separatamente. 
Sopra un quadrato di carta stagnola unta con un filo d’olio disponete una fettina di carne, salatela e pepatela. Sopra alla carne disponete parte delle rondelle di porro, mezza fettina di limone e un rametto di timo.
Chiudete i cartocci e poneteli in teglia nel forno già caldo a 180° per circa 20 minuti. Dopo averli sfornati eliminate il timo e le fettine di limone, adagiate la carne sul vassoio e tenetela al caldo. 
Passate al mixer parte del liquido di cottura della carne con le rondelle di porro e fate ridurre la salsa in un tegame
Servite la carne con la salsa preparata al mixer e con le striscioline di porro insaporite in un po’ di burro ed erba cipollina sminuzzata 



lunedì 12 marzo 2012

La torta di mele







Ogni mattina, prima di entrare in ufficio, andavo in latteria per comprare una fetta di torta con le mele.
Non resistevo, era troppo buona. Veniva sistemata sul bancone in bella vista; era enorme e di una bontà infinita... al solo pensiero ho  ancora l'acquolina in bocca.
Poi la latteria è stata chiusa, i gestori non erano più giovanissimi e la latteria stava diventando per loro troppo impegnativa. Prima di chiudere, comunque, dopo varie insistenze, Elsa ci ha lasciato la ricetta che non aveva mai voluto raccontare a nessuno, sia a me che ad altri che erano innamorati di questa torta...

Torta di mele


Ingredienti:

4 mele grosse
cognac o brandy
il succo di un limone
150 gr di farina
200 gr di zucchero
100 gr di burro
3 uova intere
120 gr di latte
50 gr di uvetta
4 amaretti
1 bustina di lievito in polvere


Procedimento:

Sbucciare e tagliare a fette sottili le mele, coprirle con 1/2 bicchiere di cognac o brandy e il succo di un limone, montare con la frusta o nel mixer il burro con lo zucchero, unire uno alla volta le uova, la farina setacciata con la bustina di lievito, gli amaretti tritati grossolanamente, l'uvetta, quindi, per amalgamare, aggiungere il latte; per ultime unire le mele con il loro succo.
Mettere l'impasto in una teglia da 26 cm e infornare a 170 gradi per 40 minuti.

sabato 10 marzo 2012

Tagliatelle del contadino



Passavo le mie vacanze estive da Zia Elisa, lei abitava in un paesino nel Veneto, con pochi abitanti, ai piedi delle Alpi..
Gestiva un negozio dove si poteva trovare di tutto - e quando dico tutto intendo proprio tutto -
Tranne gli alimentari non c’era nulla che non si potesse comprare lì: camicie, golfini, calze, ma anche porcellane, bicchieri, giocattoli, pentolame e ancora libri, quaderni, gomme, penne; bastava chiedere e lei lo avrebbe trovato, magari nascosto in qualche remoto angolo del negozio…
Era una cuoca fantastica, rientrava a casa a mezzogiorno e a mezzogiorno e mezza si mangiava; in brevissimo tempo riusciva a preparare dei pranzetti di cui ancora ricordo il profumo, la ricetta che propongo è una di quelle che sapevano davvero allietare le giornate.

Tagliatelle del contadino

Ingredienti per tre persone:

180 gr di tagliatelle
½ cipolla
olio
15 gr di funghi porcini secchi 
Brodo q.b.
Salsa triplo concentrato
3 fette di prosciutto cotto
Pomodori pelati
Panna
Formaggio Parmigiano grattugiato
Prezzemolo
Aglio





 Procedimento:

Tritare finemente la cipolla e farla soffriggere in alcuni cucchiai di olio, aggiungere i funghi ben strizzati dall’acqua fredda in cui li avevate ammollati e il prosciutto cotto tagliato a striscioline.
Farli quindi rosolare, aggiungere un po’ dell’acqua in cui avevate lasciato in ammollo i funghi, un po’ di brodo,  una puntina di  triplo concentrato di pomodoro, i  pomodori pelati, cuocere a fuoco basso e con il coperchio per circa 40 minuti.
Tritare insieme aglio e prezzemolo e farlo rosolare a parte in un po’ d’olio, quindi unirlo al sugo precedente, mescolando bene, per ultimo aggiungere la panna. Far cuocere al dente le tagliatelle in acqua salata; dopo averle scolate, unire il sugo e farle saltare in una padella per alcuni minuti, cospargerle di parmigiano grattugiato e servirle ben calde.

venerdì 9 marzo 2012

Torta di ricotta e amaretti



A tutte le donne auguri!!!
Per ricordare le donne che hanno combattuto contro le ingiustizie a favore dell'emancipazione femminile, vi lascio questa morbida e gustosa torta agli amaretti, rigorosamente da accompagnare con una tazza di caffè...


Ingredienti:


Per la pasta frolla


300 gr di farina 
150 gr di zucchero
130 gr di burro
1 uovo
1 bustina di lievito
un pizzico di sale


Per il ripieno


300 gr di ricotta
100 gr di zucchero
140 gr di amaretti
80 gr di cioccolato al latte
1 uovo


Procedimento:


Per la pasta frolla


Frullare nel mixer per pochi minuti lo zucchero e il burro morbido, aggiungere l'uovo, la farina, il lievito, il sale; dovreste ottenere un impasto omogeneo. 
Formare una palla, che lascerete riposare in frigorifero per circa un'ora.


Per il ripieno


Tritare grossolanamente gli amaretti; a parte montare lo zucchero con l'uovo e, quando è gonfio e spumoso, unire la ricotta, gli amaretti, il cioccolato spezzettato e mescolare il tutto.

Infine, dopo aver rivestito una teglia di diametro 26 cm con carta da forno, foderarla con due terzi di frolla, rivestendo anche i bordi della teglia stessa. Versare la crema alla ricotta e ricoprirla con strisce ottenute dalla pasta frolla rimanente, a mo' di crostata. Infornare - a forno già caldo a 180°- per 45 minuti circa.






martedì 6 marzo 2012

Risotto con radicchio e taleggio




Risotto al radicchio rosso e taleggio

Come ormai avrete capito, la domenica in casa mia è giorno di risotto; ultimamente sto sperimentando i classici risotti  - in questo caso con il radicchio rosso – aggiungendo un formaggio cremoso. Questa volta ho scelto il taleggio per la sua cremosità e per il suo gusto intenso.

Ingredienti  per 3 persone:

200 gr di riso
1 cespo di radicchio rosso
150 gr di taleggio
½ cipolla
½ bicchiere di vino bianco secco
1 lt. di brodo
Burro q.b.
Olio

Preparazione:

Mettete un filo d’olio in una casseruola, aggiungete la cipolla tritata finemente e lasciatela imbiondire. Quindi mettete il riso e fatelo tostare, versate il vino bianco e lasciatelo sfumare. Lavate e tagliate a pezzetti il radicchio e aggiungetelo al risotto.
Iniziate ad aggiungere il brodo e continuando a mescolare portatelo a cottura.
A cottura ultimata aggiungete, tagliato a dadini il taleggio mescolate e mantecate con il burro.
Coprite il risotto con un coperchio e lasciatelo riposare per alcuni minuti, a fuoco spento.




domenica 4 marzo 2012

Torta di ricotta al profumo di limone



Torta di ricotta al profumo di limone

La torta della settimana è una semplice ma gustosa torta di ricotta; è una ricetta di Annamaria che ce l’ha proposta qualche giorno fa portandola in ufficio.
La sua principale caratteristica è la sua morbidezza e la sua tenerezza.
E’ una torta perfetta per la prima colazione.

Ingredienti:

200 gr. di burro
200 gr. di zucchero
3 uova intere
300 gr di ricotta
300 di farina
1 bustina di lievito
1 fialetta aroma limone

Procedimento:

Montare il burro e lo zucchero finchè l’impasto non risulti cremoso, unire uno alla volta le uova intere;  a seguire unite la ricotta, l’aroma di limone e per ultimo la farina e il lievito.
Per rendere l’impasto più morbido è possibile unire un cucchiaio di olio di semi.
Versare il composto in una teglia di diametro 24 cm e infornare a forno statico a 170 per 30-40 minuti.