sabato 28 febbraio 2015

Crostata con farina integrale e cavolini di bruxelles

 Una bellissima giornata, calda e soleggiata, la natura si sta piano, piano risvegliando e forse anch'io sto perdendo un po' di torpore invernale... torna anche la voglia di preparare qualcosa di nuovo, di stuzzicante...
Questa crostata originale, sostanziosa e appetitosa, ottima se al tutto ci aggiungiamo la cremosità della robiola: il risultato è una torta salata ricca e delicata allo stesso tempo!




Ingredienti:

200 gr di farina 00
50 gr di farina integrale
125 di burro
100 gr di parmigiano - reggiano 
300 gr di cavolini di bruxelles
450 gr di robiola
120 gr di prosciutto di Praga
2 tuorli + 1 uovo
40 gr di pinoli
olio E.V.O.
sale e pepe


Procedimento:

Preparate la frolla lavorando in una terrina il burro ammorbidito con il Parmigiano grattugiato. Unite, amalgamandoli bene i due tuorli e per finire aggiungete le farine setacciate, formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per un'ora.
Prendete i cavolini di Bruxelles, lavateli e tagliateli a metà, quindi fateli saltare in padella con un filo di olio e un pizzico di sale e pepe, per un paio di minuti.
Lavorate in una terrina la robiola con l'uovo e regolate di sale e di pepe.
Recuperate la frolla salata dal frigorifero e foderate una teglia (diam. cm 24) con carta forno, quindi stendete la frolla ricoprendo anche i bordi.
Coprite la base con il prosciutto di Praga, versate sopra la crema di robiola, quindi disponete i cavolini e guarnite con i pinoli.
Infornate a 180 gradi per circa 30-35 minuti, trascorso questo tempo,  togliete la crostata dal forno e servite, è ottima sia calda che tiepida.




venerdì 27 febbraio 2015

Pasta allo zafferano con broccoletti

In cucina con me oggi ci sarà Marti, la mia ragazza, Mario è uscito a pranzo con alcuni amici, per cui siamo sole, mi piace cucinare con lei e ultimamente succede abbastanza di rado, causa gli esami all'università.
Di solito  sgomitiamo un po' ma alla fine poi andiamo d'accordo ed è divertentissimo!!!
Io cucinerò il primo, Marti preparerà il secondo e rifinirà la torta che ho preparato ieri sera!
Che dire di questa pasta, le foto sicuramente non rendono giustizia, fatte molto velocemente per evitare che la pasta si raffreddasse...
Morbida, colorata, cremosa e profumata che dire di più....|




Ingredienti:

300 gr di pasta
300 gr di latte
200 gr di broccoletti puliti
40 gr di parmigiano reggiano grattugiato
20 gr di maizena
zafferano
alloro
noce moscata
olio E.V.O.
sale



Ingredienti:

Lessate i broccoletti in acqua bollente  dopo aver messo nell'acqua un cucchiaio di olio E.V.O., sale e 1 foglia di alloro, scolateli al dente e teneteli al caldo.
Scaldate il latte e portatelo al bollore con un pizzico di sale, unite la maizena, stemperata con poca acqua fredda, lo zafferano e cuocete per circa 2 minuti.
Togliete dal fuoco e aggiungete il parmigiano grattugiato e una grattatina di noce moscata.
Lessate la pasta, scolatela al dente e conditela con la salsa.
Completate il piatto con i broccoletti saltati in padella con un cucchiaio di olio per 2 minuti circa.


venerdì 13 febbraio 2015

La torta del ghetto ebraico di Roma




L'arrivo di Giulia porta sempre una ventata di allegria in casa nostra. Ci conosciamo fin dall'infanzia, quando entrambe le nostre famiglie andavano sulla riviera romagnola per le vacanze. Nonostante lei sia di Roma, la nostra amicizia con il tempo si è rafforzata e neanche i nostri matrimoni hanno portato dei cambiamenti.
E' una persona simpaticissima e solare, sempre con la battuta pronta, una di quelle persone che una ne pensa e cento ne fa...
Arriva sempre carica di regali  e di dolci, in particolare mi porta sempre la torta ebraica quella del ghetto del forno Boccione, perchè sa che è una delle mie preferite.
La torta quest'anno è causa un piccolo inconveniente, non è arrivata, al suo posto sono arrivati dolcetti e la pizza dolce ebraica, ma dove sta il problema, in men che non si dica l'abbiamo preparata seguendo la sua ricetta, non è proprio uguale, ma i profumi che sprigiona questa torta sono a dir poco fantastici...



Ingredienti:
300 gr di farina 00
1 uvo + 1 tuorlo
100 gr di zucchero
100 gr di burro fuso
un cucchiaino di lievito per torte salate
1 presa di sale
zeste di limone

Impastare insieme tutti gli ingredienti e formare un panetto che lascerete riposare al fresco per circa 1 un'ora.





Per il ripieno:

crema gialla:
2 uova
35 gr di panna
35 gr di zucchero
15 gr di fecola
15 gr di burro
1 scorzetta di limone 
160 gr di latte 
bacca di vaniglia (alcuni semi)




Mettete in un pentolino il latte, la panna, la scorzetta di limone i alcuni semi di vaniglia presi dalla bacca, ponete sul fuoco e portate quasi ad ebollizione, nel frattempo, montate a lungo le uova con lo zucchero, quindi versatevi dentro le uova montate.
Aiutandovi con una frusta girate con vigore finchè non si è addensato il tutto, lasciate raffreddare, dopo aver coperto con la pellicola trasparente.

e ancora...
400 gr di ricotta di pecora
150 gr di zucchero
350 gr di marmellata di visciole

Riprendete la frolla e stendetela nella teglia (diam. 25) tenendone da parte una parte per la copertura, a questo punto stendete sulla frolla un sottile strato di crema gialla, di seguito coprite con la marmellata, per ultimo, ricoprite la marmellata con uno strato di ricotta setacciata con lo zucchero, chiudete con un disco di pasta fatta con la frolla tenuta a parte. 
Spennellate la superficie con un albume sbattuto e sistemate in forno a 170 - 180 gradi per circa 45 minuti. Non preoccupatevi se quando estrarrete la torta dal forno sarà imperfetta, deve essere così!

domenica 1 febbraio 2015

Crostata al limone di sicilia e crema di ricotta

Una crostata dal gusto e dai profumi raffinati... un dolce fresco e delicato.
I limoni provenienti dalla Sicilia insieme alla cannella hanno dato note profumate e intense a tutta la cucina.... E' semplice da realizzare, ideale da gustare a colazione o merenda oppure a fine pranzo... 



Ingredienti:

gr. 250 di farina 00
gr 75  di zucchero
gr 125 di burro a temperatura ambiente
la scorza di 1 limone
1 tuorlo
1 uovo intero
1/2 bustina di lievito
Zucchero a velo

per la crema di ricotta:

gr 500 di ricotta di pecora
gr 230 di zucchero
2 cucchiaini di cannella
la scorza di 1 limone
150 gr di cioccolato fondente




Procedimento:

Setacciare la farina con il lievito e disponetela a fontana sul tagliere, unite al centro lo zucchero, il tuorlo, l'uovo, il burro a pezzetti e la scorza grattugiata di limone, impastate velocemente fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fate riposare per circa 30 minuti in frigorifero.
Recuperate la frolla dal frigorifero quindi, dopo averne tolto un quarto, stendete il resto con un mattarello,  rivestite una teglia per crostate, foderata di carta forno, con la frolla rimasta ricavate tante striscioline larghe 1 cm. circa.
Preparate la crema di ricotta: passate al setaccio la ricotta e lavoratela con lo zucchero, aggiungete la cannella, la scorza di limone grattugiata e il cioccolato tritato. Amalgamate bene e versate la crema ottenuta sulla pasta.
Spolverizzate la crema di ricotta con la cannella rimasta, create una griglia con le striscioline di frolla e infornate a 180 gradi per 35 - 40 minuti.
Sfornate e lasciatela raffreddare, quindi spolverizzate con zucchero a velo.